Bacio meglio del sesso per 8 italiani su 10

La ricerca: è la prova d’amore più importante. Solo il 3% degli intervistati dice di poterne fare a meno

da Milano

Per 8 italiani su 10 il bacio rappresenta ancora la vera e propria prova d'amore, anche se viene sfatato il detto che il primo bacio non si scorda mai: lo sostiene uno studio di marketing promosso da Meta Comunicazione sul ricordo spontaneo e sugli effetti che il «bacio» suscita nel pubblico. Per la realizzazione dello studio sono stati intervistati, in collaborazione con un pool di psicologi, 350 italiani (uomini e donne) dai 18 ai 45 anni di età. Per il 35% il bacio si collega alla tenerezza e all'affetto (29%), solo il 12% lo ricollega immediatamente al sesso. In media gli italiani si considerano dei buoni o degli ottimi baciatori, ma c'è anche chi, proprio per l'importanza che dà al bacio, soffre di una vera e propria ansia da prestazione (il 15% ammette di essersi chiesto più di una volta se baciava bene). Il bacio insomma è un punto fermo per milioni di italiani, ma ben il 39% confessa di non ricordare «il primo bacio».
Il bacio è diventato anche una «moda per salutarsi»: per il 21% degli intervistati è una pratica apprezzata e assolutamente condivisa, ma c'è anche chi non è d'accordo. Per il 53% è da bocciare perché è solo una moda (19%), ma soprattutto perché il bacio è una cosa troppo intima e importante per essere scambiato con tanta leggerezza (25%), addirittura il 9%, parla di svilimento per un atto così importante. Per quanto riguarda il sesso, se poco più di uno su dieci associa al bacio come prima cosa il sesso, è anche vero che il sesso senza baci sarebbe quasi inconcepibile, almeno per sei intervistati su dieci, che lo considerano essenziale (23%), o quanto meno molto importanti (42%). Solo il 3% ritiene che se ne possa fare tranquillamente a meno. Sul primo bacio, il 21% dice di ricordare perfettamente il momento e la persona con cui lo ha scambiato, il 39% ammette che su entrambe le cose c'è buio totale.