Bagarre in Aula: sospesi 14 leghisti

Roma. Dopo la bagarre in Aula, il record: sospesi in 14 per dieci sedute. I deputati leghisti che giovedì scorso avevano occupato i banchi del governo, hanno pagato salato la loro «azione politica». In compenso hanno superato il primato, che la Lega già deteneva dal ’96 quando erano stati sospesi insieme 11 parlamentari del Carroccio. La decisione è stata presa dall’ufficio di presidenza della Camera all’unanimità. Al «profondo rammarico» espresso da Bertinotti ha fatto da contraltare la rabbia dei lumbard. Il capogruppo Roberto Maroni ha annunciato l’autosospensione del resto dei deputati, ipotesi allo studio anche del gruppo del Carroccio al Senato.