Bagdad, kamikaze fa strage di reclute

Un uomo in bicicletta si è fatto saltare in mezzo alla folla davanti all'ingresso dell' Accademia nella capitale irachena: almeno 28 le vittime e 57 i feriti, L'esplosione è stata violentissima

Bagdad Un attentato compiuto oggi da un kamikaze nel centro di Bagdad davanti ad una accademia di polizia ha provocato la morte di almeno 28 fra poliziotti e reclute: una strage, che ha provocato anche 57 feriti. Lo riferiscono fonti della polizia. L'attentato è giunto in un momento in cui sembrava che le violenze terroristiche nella capitale irachena fossero in fase di netta diminuzione.

Da sempre proprio le reclute sono uno dei principali obiettivi degli attentati degli insorti islamici. Secondo le prime informazioni sembra che il terrorista suicida sia giunto davanti all'Accademia in bicicletta e quando é stato in mezzo alla folla, composta da poliziotti e reclute, ha azionato una cintura esplosiva che aveva con sé. La potenza dell'esplosione è stata tale che molti corpi sono stati smembrati ed altri bruciati, rendendo molto difficile il computo delle vittime.