Bagdad smentisce: nessuna strage di bimbi a Ramadi

Bagdad. La notizia della strage di bambini, l’altro ieri a Ramadi, era falsa ed è nata dalla confusione con un attentato che il giorno prima nella stessa città aveva provocato la morte di alcuni bambini. È quanto ha detto ieri il colonnello iracheno Tariq al Theibani, consigliere per la sicurezza nella provincia di al Anbar. Per tutta la giornata di martedì si erano intrecciate notizie e smentite su un'esplosione avvenuta vicino a un campo di calcio e che avrebbero ucciso almeno 12 bambini. Secondo le fonti irachene, un'autobomba aveva ucciso i 14 ragazzini e sei adulti. L'esercito americano aveva invece smentito. Un nuovo attentato, purtroppo confermato, ha scosso ieri il quartiere di Bayaa, a Bagdad. Un'autobomba ha ucciso 10 persone e ne ha ferite sette.