Baggio vince anche il Peace Award: "Divido il premio con gli alluvionati"

L'ex azzurro presidente del settore tecnico della Figc è stato premiato per il suo impegno umanitario
dall'associazione che riunisce i premi Nobel per la Pace 

Roma - Dai campi di calcio alle zone più disagiate del mondo. Continuando sempre a stupire. Roberto Baggio, oggi presidente del settore tecnico della Figc, vince il prestigioso "Peace Summit Award 2010", il riconoscimento che annualmente i Premi Nobel per la Pace assegnano alla personalità che più si è impegnata verso i bisognosi. Il campione italiano, Pallone d’oro nel 1993, sarà premiato venerdì a Hiroshima.

Haiti e non solo Il Codino è stato premiato per i suoi contributi alle organizzazioni di beneficenza in tutto il mondo, oltre ai finanziamenti agli ospedali, per il terremoto di Haiti e per il suo impegno per la libertà di Aung San Suu Kyi. Nell’albo d’oro del premio compaiono il musicista inglese Peter Gabriel, gli attori americani George Clooney e Don Cheadle, e l’attore, comico e regista italiano Roberto Benigni.

Alluvione in Veneto "Dividerò il premio che mi verrà consegnato in Giappone con tutta la brava gente della mia terra ferita a morte". . Roberto Baggio nel fine settimana riceverà a Hiroshima il "World Peace Award 2010" assegnatogli da una giuria di Premi Nobel, ma la sua soddisfazione per il riconoscimento è offuscata dalla "calamità che ha colpito il Veneto". "Io parto per il Giappone - spiega - con il cuore in tormento".  

Meglio del Pallone d’Oro" Il divin codino ha commentato così l’assegnazione del premio, "al cui confronto è risibile ogni altro successo personale e professionale". Soddisfazione e orgoglio macchiate però dall'alluvione di questi giorni. "Parto per il Giappone - ha aggiunto l'ex azzurro- con l’anima in tormento per il mio Veneto devastato"