Baghdatis balza dalla piccola Cipro al grande tennis

C’è un cipriota in una semifinale dello Slam. Aspettando l’Italia, il tennis mondiale sforna una nuova stella: è Marcos Baghdatis che compie l’impresa di portare il più piccolo Paese delle racchette nei piani alti del circuito battendo in cinque set il croato Ljubicic (6-4, 6-2, 4-6, 3-6, 6-3 il risultato). Baghdatis, al quale l’Australia porta bene (qui ha vinto un torneo da junior, qui l’anno scorso si è spinto fino agli ottavi) ora incontrerà l’argentino Nalbandian che - stracciato 7-5, 6-0, 6-0 il francese Santoro - ha nel mirino la possibile finale con Federer, da lui già battuto al Master.
Nel tabellone femminile avanza Maria Sharapova che ha vinto il derby russo con la Petrova, anche se a fatica: il 7-6, 6-4 finale è frutto di una catena di errori nei momenti decisivi della Petrova che lascia così a Maria la sfida contro la belga Henin. Quest’ultima, battendo 2-6, 6-2, 6-3 la Davenport, l’ha anche detronizzata: l’americana infatti da lunedì perderà il primo posto della classifica mondiale, per il quale sono ora in lizza la belga Clijsters e la francese Mauresmo. Una classifica che vedrà Francesca Schiavone, eliminata negli ottavi proprio dalla Clijsters, salire fino alla posizione numero 11.