Baglietto Camuzzi chiede la revoca del liquidatore

Altro colpo di scena nella vi­cenda Baglietto. Camuzzi (96% del gruppo in concor­dato preventivo) ha chiesto la revoca del liquidatore Fe­derico Galantini, «revoca necessaria perché è venuta meno la fiducia di Camuzzi Spa nel predetto liquidato­re». Ma i guai non finiscono qui. Nei giorni scorsi, le 23 aziende creditrici del grup­po Baglietto, che presenta­rono opposizione contro l’omologa del concordato, hanno incaricato i propri le­gali di verificare se «nei fat­ti accaduti successivamen­te all’omologa vi siano re­sponsabilità, anche profes­sionali, nei confronti dei va­ri attori della vicenda».