Baglioni omaggia le canzoni anni ’60

«Forse le ultime canzoni veramente italiane sono state scritte negli anni Sessanta», prima che la musica diventasse globalizzata. Così Claudio Baglioni ha motivato la scelta di rendere omaggio alla tradizione melodica italiana e ai cantautori dell’epoca nella serata inaugurale del Musicultura Festival di Macerata. Davanti a un’arena gremita, il cantante - in look total white - ha proposto al pianoforte e alla chitarra brani di Bindi, De Andrè, Tenco, Morricone e Modugno, quest’ultimo in duetto con Dolcenera. Durante la serata, Baglioni ha poi ha ricevuto un riconoscimento «per il suo speciale contributo artistico alle sorti della forma canzone».