Bagnasco: "Bene il richiamo alla sobrietà"

Il cardinale Bagnasco: &quot;positivo il richiamo alla sobrietà&quot;. Critico <strong><a href="/a.pic1?ID=348801">l'editoriale di Avvenire</a></strong>: &quot;Abbraccio mortale tra politica e spettacolo. I valori e lo stile di un capo non sono indifferenti&quot;. E sulla first lady: &quot;Non ci si rivolge ai giornali&quot;. <br />

Genova - "Il richiamo alla sobrietà è sempre molto positivo": lo ha affermato il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, rispondendo alla domanda di un cronista in merito all’editoriale odierno del quotidiano Avvenire sulla vicenda della richiesta di divorzio di Veronica Lario dal premier Silvio Berlusconi.

Richiamo alla sobrietà "Il richiamo alla sobrietà ed alla responsabilità per tutti - ha osservato l’arcivescovo di Genova - è un richiamo sempre molto positivo, ognuno secondo la propria situazione concreta e secondo le proprie responsabilità. Questi richiami non possono essere che i benvenuti da parte di tutti". Sul tema della sobrietà, il cardinale Bagnasco è intervenuto a margine della cerimonia di commemorazione del cardinale Siri, che si è svolta presso il Liceo A. D’Oria di Genova.