Bagnino clandestino finisce in manette

Un bagnino romeno è stato arrestato sul lago di Bracciano dall’equipaggio di una motovedetta dei carabinieri. Nicholas T., 23 anni, non solo era sprovvisto dell’abilitazione al soccorso, ma era già stato colpito dal provvedimento di espulsione dal territorio nazionale in quanto clandestino. Per il titolare dello stabilimento - ricavato in una spiaggetta nei pressi di piazza del Molo, ad Anguillara - è scattata la denuncia per favoreggiamento di immigrazione clandestina. L’imprenditore dovrà rispondere anche di violazioni amministrative, tra le quali l’assenza di un mezzo di soccorso per i bagnanti.