Bagno Vignoni, la magia senza tempo del borgo dell’acqua

Splendido l’Adler Thermae, un resort di grande charme

È la piazza probabilmente più folle e affascinante della Toscana e d’Italia. Una enorme vasca cinquecentesca con acqua bollente che sgorga a 52 gradi. Bagno Vignoni è un minuscolo borgo nel comune di San Quirico d’Orcia, in provincia di Siena, a pochi chilometri da Pienza e Montalcino: un luogo magico e affascinante, quasi sospeso nel tempo. La cui vita scorre - placidamente, è chiaro - tutta intorno alla grande vasca termale, nella piazza chiusa su tre lati da una cinta di mura alta circa un metro e mezzo, intorno ad alcuni edifici di grande bellezza realizzati da Bernardo Rossellino in onore di Pio II, il padre della vicina Pienza, e al loggiato dove sostò Santa Caterina da Siena.
Ma la vera regina è lei. L’acqua che, d’inverno, produce un denso vapore che riempie le viuzze, creando un’atmosfera irreale e ammorbidendo la bellezza quasi sfacciata della Val d’Orcia che lo circonda. E che con l’arrivo della bella stagione sono utilizzate a scopo terapeutico, come già facevano Etruschi e Romani (ma v’è chi sostiene che sin dal neolitico ci fossero estimatori delle acque), come fecero nel corso dei secoli pellegrini e viaggiatori e personaggi illustri come Santa Caterina e Lorenzo il Magnifico. E come fanno oggi coloro che vi cercano salute e relax. Acque bicarbonato-solfato-alcalino-terrose ipertermali, utilizzate per bagni, fanghi e inalazioni efficaci per malattie reumatiche, nevralgiche, otorinolaringoiatriche e ginecologiche. Le terme si trovano in piazza del Moretto 32, e sono aperte da giugno a ottobre, tel. e fax 0577-887365, info bagnovignoniterme@tin.it.
Paradiso nel paradiso è lo Spa Resort Adler Thermae, che sorge a circa trecento metri dalla piazza del borgo di Bagno Vignoni, che declina la bellezza e le proprietà delle acque termali in un’ambiente elegante e contemporaneo ma perfettamente armonizzato all’incredibile contesto. Costruito su un’antica cava di travertino, pregiato materiale, l’Adler Thermae è un luogo ideale per un fine settimana (o per una settimana intera, perché no?) tutta dedicata a se stessi. Il pezzo forte della strettura, infatti, e l’Adler Aquae, un complesso di bagni che sfruttano la temperatura dell’acqua per essere sfruttati quasi tutto l’anno: a disposizione dei clienti ci sono una piscina interna-esterna a 36°, una piscina sportiva di acqua dolce a 28°, una vasca bambini a 36° con giochi d’acqua, il «Wild River», canale con acqua corrente. E poi, l’«Artemisia», calidarium alle erbe; «il «Salino», bagno etrusco al vapore salino; «Olivae», sauna finlandese in legno d’olivo che affaccia sul suggestivo lago ricavato nella cava di travertino; la «Grotta del filosofo», bagno di vapore in grotta; «Argillae», bagno rasul; e la «Grotta salina» sotterranea. Il tutto affiancato da ampie zone relax con tanto di letti ad acqua e da un parco verdissimo. A chi però è in cerca anche di bellezza e non solo di relax, Adler Spa offre anche trattamenti, massaggi di ogni tipo e programmi modulabili. Adler Balance è invece un percorso completo che parte da una consulenza medica per ideare un soggiorno in cui tutto (trattamenti, regime alimentare, attività motoria) viene finalizzato al raggiungimento della massima efficienza psicofisica. E poi ci sono programmi fitness, con la possibilità di personal coaching e check-fit, l’Aki kids club. E, naturalmente, uno standard alberghiero di altissimo livello e una ristorazione all’altezza, leggera ma con il gusto della cucina toscana. Informazioni allo 0577-889000/1, www.adler-thermae.com.