La Baistrocchi mette in scena la Divina Tragedia del Grifone

Se siete tifosi rossoblù con un pizzico di autoironia, allora non potete proprio perdervi lo spettacolo che la «Baistrocchi» porterà in scena il prossimo 28 dicembre. Già, perché uno sketch della compagnia genovese sarà tutto dedicato all'inferno del Genoa, ovvero «la Divina Tragedia del Grifone» raccontata da Lorenzo Zito nel suo libro fresco di stampa. Ieri a Mentelocale se ne è avuta una gustosa anteprima, con la lettura del canto quarto dell'inferno rossoblù da parte dei comici della Baistrocchi. Laddove si descrive l'atteggiamento tenuto dai giudici sportivi durante il dibattimento e lo scandalo dei bigliettini con gli insulti a Preziosi. «Certo che a pensare mal si fa peccato, disse un giorno tal signore senza boria, ma talvolta niente v'è di più azzeccato», e via poetando. L'autore racconta che l'inferno del Genoa è nato un po’ per scherzo, un po’ per sfogo annotando di giorno in giorno gli sviluppi dell'affaire rossoblù riportati dai quotidiani. Il tutto tradotto in terzine dantesche accompagnate da una buona dose d'ironia: «così per non trovarmi con le mani in mano, giustifico l'ardore del mio scritto, a causa della sfiga d'esser nato genoano…», rivela Zito. Che promette un seguito alla sua commedia, pardon tragedia rossoblù. Fervono già i lavori per il «Purgatorio del Genoa», in caso di promozione in serie B. \