Baldini, primo vero bomber

(...) insieme col compagno Adriano “Nano” Bassetto, “Pinella” segnò a suon di gol le prime stagioni di vita della giovane Sampdoria, trascinandola, nel 1948-49, a uno straordinario quinto posto. Un anno ai cugini del Genoa - trasferimento che fece scalpore - e due al Como si rivelarono parentesi piuttosto infelici nella carriera di Baldini, il quale nel ’53 tornò a vestire il blucerchiato. Si fermò fino al ’55, al Doria, dove in totale riuscì a realizzare la bellezza di 73 reti in 186 presenze. Niente male considerato che, a tutt’oggi, “Pinella” - di nuovo a Genova come allenatore a metà Anni Sessanta - rimane il quinto marcatore di sempre nella storia sampdoriana dopo Mancini (171), Vialli (140), Flachi (111) e Bassetto (93), suo compagno in quell’indimenticabile Attacco Atomico.
Intanto, un altro tandem che sta facendo e promette faville s’è allenato ieri a Bogliasco. Cassano e Pazzini ricaricano le pile in vista della Roma e hanno svolto col resto del gruppo la seduta pomeridiana programmata da mister Mazzarri. Unico a parte Gastaldello alle prese con la botta al polpaccio destro. Nessun problema invece per Lucchini, Campagnaro, Da Costa e Delvecchio, ristabilitisi da rispettivi guai fisici.