La «prima» di Ballardini e Rudolf

Meno due al derby della Lanterna numero 103. Che potrebbe avere una prima volta. Quella di essere giocato sotto la neve. Dal 1946, anno di nascita della Sampdoria, ai giorni nostri, nessuna stracittadina è mai stata disputata sotto o dopo una nevicata. Da più parti infatti indicano proprio domenica come una giornata fredda e nevosa.
Intanto nel quartier generale di Villa Rostan si respira un’aria tranquilla, nonostante i bookmakers diano favoriti i blucerchiati. La nevicata che ha imbiancato le alture ed il centro della città, ha solo accarezzato Villa Rostan e la squadra ha potuto così svolgere senza intoppi la seduta d'allenamento. A parte Sculli e Palacio che sono irrecuperabili, tutto il resto del gruppo è abile e arruolato. Per quello che riguarda la formazione si va verso il 4-4-2. Veloso dovrebbe andare in panchina così come Palladino che sarà sostituito da Rudolf. Vigilia particolare invece per mister Davide Ballardini. Per lui sarà il primo derby di Genova, ma ha già intuito quale importanza rivesta nell'ambito cittadino. Per sua fortuna avendo vissuto il derby della Capitale nella passata stagione, che si assomiglia parecchio a quello rossoblucerchiato, saprà sicuramente come prepararlo dal punto di vista caratteriale.
Capitolo mercato. Il patron Preziosi ha già dichiarato che la società interverrà per migliorare la rosa. Ormai non è più un segreto che piace il difensore brasiliano Rhodolfo, ma oltre all'interesse del Genoa c'è pure quello del Bari che potrebbe acquistarlo proprio insieme ai rossoblù, visto che a differenza del Grifone avrebbero libero un posto per un extracomunitario già a gennaio.