Ballavano: più di 70 arresti

Teheran. La polizia iraniana ha fatto irruzione in una casa privata a Isfahan, nella regione centrale del Paese, arrestando 72 tra uomini e donne che partecipavano a una festa danzante. Lo ha reso noto ieri l'agenzia Irna.
Gli arrestati sono stati sorpresi mentre ballavano, con le donne non coperte secondo i dettami islamici. Gli agenti hanno anche sequestrato cinque bottiglie di bevande alcoliche. Secondo la legge islamica, in vigore in Iran, oltre al consumo di alcol è vietato anche qualsiasi raduno dei due sessi in cui le donne non rispettino l' «hejab», l'abbigliamento stabilito dalle regole musulmane, che impone di coprire tutto il corpo dai capelli ai piedi senza fare intravedere le forme. I trasgressori possono essere condannati a pene che vanno da multe pecuniarie a decine di frustate. Nonostante ciò sono molte le feste in stile occidentale che continuano a essere organizzate nelle case private delle grandi città iraniane.