BALLETTO NELLA NOTTE

Kevin Prince Boateng è la nuova icona del tifo rossonero. Per lui perdono la testa le tifose, ammaliate dalla tartaruga che spunta fuori tutte le volte che si libera della maglietta per valorizzare gli addominali scolpiti. Da sabato notte Kevin Prince Boateng è diventato famoso, oltre che per una striscia di gol preziosi, anche per il balletto dello scudetto nel quale ha imitato Michael Jackson, organizzato mentre il resto del Milan applaudiva e scandiva i suoi passi cadenzati sulla pedana in mezzo al campo. Era il celebre passo di moonwalk, vestito da Michael Jackson, guanto bianco, giacca che brilla. Il boato di San Siro, rimasto illuminato fin oltre mezzanotte, è stata forse l’emozione più forte sprigionata dalla festa tricolore dei campioni d’Italia. É stato quello il trampolino di lancio verso la notte vissuta in un paio di locali di riferimento e conclusa, all’alba, in discoteca. Galliani, Braida e Allegri si sono trasferiti nel covo di via Vitor Pisani, da Giannino con taglio di torta e un suggestivo amarcord della stagione, la maggioranza del gruppo calciatori invece si è fermata al Just Cavalli con pochissime eccezioni, solo Pirlo, Nesta, Gattuso hanno disertato l’invito lanciato dal capitano Ambrosini. Anche Pato e Barbara Berlusconi hanno fatto una puntata in zona Triennale prima di cedere al sonno ristoratore.
Dopo la cena, l’appuntamento in discoteca, all’Hollywood dove è apparso per qualche minuto anche Allegri, il tecnico. Il quale è tornato subito al ristorante per reclamare un bel caffè e concludere la lunga notte con una chiacchierata con i cronisti . Domenica 22 maggio ci sarà il rompete le righe immediato: consentirà ad alcuni rossoneri (i brasiliani più Yepes) di partire subito per le vacanze prima di rientrare sulla giostra della coppa America (1-24 luglio in Argentina). Il raduno della stagione 2011-2012 è fissato a Milanello per martedì 12 luglio: il primo obiettivo della stagione è Pechino, sede della supercoppa d’Italia, sabato 6 agosto.