Ballmer: «Con Yahoo saremo più veloci sul web»

da Milano

Ieri a Milano è arrivato il «ciclone» Steve Ballmer. L’energico ad di Microsoft ha spiegato a una platea di sviluppatori e aziende la visione della maggiore società di software del mondo circa le strategie legate a Internet. E in questo ambito non poteva mancare una precisazione sulle ormai lunghe trattative in corso per l’acquisto di Yahoo per cui Microsoft ha offerto oltre 44 miliardi di dollari. Sabato prossimo scadrà l’ultimatum dato al motore di ricerca per accettare o respingere la proposta. «Abbiamo fatto un’offerta generosa - ha detto Ballmer - ma il tempo è denaro: Yahoo dovrà decidere in fretta cosa fare e poi anche noi prenderemo le nostre decisioni». Ma anche se la trattativa andrà in porto le strategie di Microsoft, che dispone del motore di ricerca Msn, non cambieranno. «Diventeremo soltanto più veloci nel raggiungimento dei nostri obiettivi». Non c’è dubbio, comunque, che Microsoft punta ormai tutto sul web per offrire piattaforme tecnologiche ricche di servizi per gli utenti. Una strategia resa possibile grazie anche all’enorme diffusione di Windows, il sistema operativo installato su oltre un miliardo di personal computer. Ballmer, ieri, ha regalato più di un ora del suo tempo prezioso alla platea milanese, per poi andare a incontrare il futuro premier Silvio Berlusconi. Quest’ultimo ha raccomandato al top manager Usa di ricordarsi dell’Italia nei suoi futuri investimenti. Ballmer, infine, ha lasciato alla platea come regalo il suo indirizzo e-mail (steveb@microsoft.it) a cui scrivere per eventuali suggerimenti.