Balotelli prepara il derby incendiando la casa con i petardi

Inguaribile Mario Balotelli. Nel suo momento migliore da quando è in Inghilterra, ne ha combinata un’altra delle sue. Infatti l’altra notte i pompieri sono dovuti intervenire per domare un piccolo incendio scoppiato in casa dell’attaccante. L’azzurro si stava divertendo con quattro amici ad accendere fuochi d’artificio sulla finestra del bagno e ha raccontato che all’improvviso hanno preso fuoco alcuni asciugamani e subito le fiamme hanno avvolto il locale. E ha precisato che il responsabile sarebbe un amico. Comunque non ci sono feriti.
Così Super Mario torna sulle prime pagine dei tabloid, dopo che per settimane era riuscito a evitarle, con una vita più appartata. E soprattutto era tornato a far parlare solo per i gol: quattro di fila. Proprio venerdì aveva detto: «Ora vedrete il vero Balotelli, sono rinato grazie alla famiglia e a Mancini». Ma l’allenatore era rimasto cauto: «Bisogna fare attenzione perché non si sa mai». Appunto. E chissà cosa gli ha detto ieri mattina all’allenamento: Balotelli si è presentato in orario dopo aver dormito in hotel. Non certo una condotta ideale a poche ore dal derby di Manchester, che va in scena oggi pomeriggio (14.30, diretta su Sky). In 37 anni di storia, il City ha vinto una sola volta a Old Trafford, con Eriksson. Mancini si presenta da primo della classe, con due punti in più dei cugini. Ferguson accende la sfida: «Potrebbe essere determinante per la stagione. È un match che vale sei punti».