Balzo di Carphone a Londra

Gli indici delle maggiori piazze mondiali sono rimasti anche ieri ingessati sui livelli di martedì. A Wall Street le attese per i risultati aziendali hano penalizzato alcune blue chips, come Alcoa, in perdita del 6% per gran parte della giornata, Anche Genentech ha mostrato un andamento negativo mentre si segnala il crollo di Legg Mason, con perdite a due cifre per i conti inferiori alle attese. L’altro elemento di disturbo per la Borsa Usa è stato lo scandalo delle stock options, che ha coinvolto tra l’altro McAfee (in positivo, però, dopo le dimissioni del presidente). Le Borse europee hanno chiuso di fatto invariate, ma con diffuse differenze nei listini: a Parigi Crédit Agricole ha perso oltre il 5%, dopo l’accordo raggiunto con Banca Intesa; sempre sulla piazza francese bene Société Générale (più 2,5%) mentre ancora in recupero Eads (più 0,7%). A Londra balzo di oltre il 6% per Carphone dopo l’acquisizione delle attività di Aol in Gran Bretagna.