Bambini e ragazzi sul palco creano teatro e si divertono

L’abbiamo attesa un anno. Ora «Tegras» la rassegna di Teatro Educazione rivolta alle scuole genovesi, giunta alla sua 6ª edizione è tornata. Organizzata dal Comune di Genova-Assessorato alla Cultura in collaborazione con le compagnie teatrali Akropolis, la Chiascona, Officine Papage e Teatro dell'Ortica, la rassegna, ha fatto registrare una partecipazione altissima: più di 1.200 giovani - 32 le scuole coinvolte - calcheranno per tutto il mese di maggio il palcoscenico di cinque Teatri (Teatro Govi, Teatro degli Emiliani, Teatro dell'Ortica, Teatro Akropolis e Teatro della Tosse) dando vita, con la loro creatività e la loro voglia di esprimersi, ad una grande festa e ad un momento di riflessione sulla scuola e sulle modalità di «fare scuola». Concluderà la grande kermesse del Teatro Educazione di Genova, la seconda fase della rassegna, che si svolgerà al Teatro della Tosse dal 6 all’8 giugno dove verranno riproposti alcuni degli spettacoli delle rassegne territoriali e alcuni dei progetti della rassegna parallela Tegras Università. Saranno presenti anche gli spettacoli segnalati dalla Rassegna di teatro-scuola di Borgio Verezzi.
Tegras Università è poi la sezione speciale dedicata alle esperienze di Teatro Universitario, nata lo scorso anno, ma che sta registrando numeri importanti: 5 compagnie di universitari di tutte le facoltà saliranno sul palco di Teatro Akropolis il 26 e il 27 maggio per una full immersion di teatro.
Tra marzo e aprile gli insegnanti hanno seguito due percorsi di formazione sul Teatro Educazione divisi in due livelli - generale ed avanzato - in modo da abbracciare le diverse esigenze e i differenti percorsi degli insegnanti; la partecipazione è stata molto importante ed ha visto più di 40 insegnanti mettersi alla prova.
L'ingresso a tutti gli spettacoli è libero.
Ecco il programma. Dopo il debutto, martedì scorso al Teatro Govi Bolzaneto con le scuole di Oregina che hanno presentato «Il cestino dell'orto e il contadino imbalsamato» e ieri con «Giovani contro la paura» messo in scena dagli studenti dell’Ipssar Bergese. Al Govi oggi vanno in scena la scuola Primaria Cantore (Uniscaci, un mondo di colori, danze, sapori) e l’Istituto San Fruttuoso (Dolceterra), domani il Liceo Deledda (Le nuvole). Al teatro degli Emiliani a Nervi martedì 17 maggio ci saranno la Scuola Primaria I. D’Eramo (Dum, Dum, Sabar, djembe'!!), la ScuolaPrimaria Govi (La repubblica delle Formiche); il 18 maggio la Scuola primara Don Milani (Diversi ma se stessi), la Scuola Primaria da Verrazzano (Niente panico bambini!), il Liceo Scientifico Da Vinci (In..coscienze), l’istituto Istituto Tecnico Calvino (Verrà il nostro momento). Il 19 maggio la Scuola Primaria Fabrizi porta in scena (È tornato... Giuseppe Garibaldi), la Primaria Daneo (La storia siamo noi). All’Auditorium Allende (Teatro dell'Ortica), in via Allende, 48 il 18 maggio la primaria Boccanegra (Per fortuna c'è la Convenzione), il 19 maggio il Liceo Scientifico Cassini (Folli geni diversi), il Liceo Scientifico Cassini (Le voci del corvo), il 20 maggio la Primaria Daneo (Voci del verbo andare). Martedì 24 maggio l’Istituto Doria (A spasso con Pinocchio), il 26 maggio l’Istituto Molassana (La giara), la Scuola Primaria Santullo (Pinocchio). Al Teatro Akropolis, in via Mario Boeddu, 10, martedì 24 maggio la Scuola Primaria Emanuelli (Emozional... mente), l’IPssar Bergese (Per fare il ritratto ad un uccello), la Scuola Secondaria Ansaldo (Diverso? No, Immenso). Mercoledì 25 maggio la Primaria Daneo (Dritto - Rovescio: Diverso), la Primaria Thouar (Forme e All'ombra della Luce), la Primaria Tommaseo (Un anno di scuola).