Ban Ki-moon: «Assad tradisce le promesse»

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha detto che il presidente siriano Bashar al Assad «non ha mantenuto le promesse» che aveva fatto, e ha invece continuato le operazioni militari. Questa settimana i Paesi occidentali in Consiglio di Sicurezza proporranno sanzioni contro il regime di Damasco e forse il deferimento della Siria alla Corte penale internazionale dell’Aja. A Ginevra, intanto, il Consiglio dei diritti umani dell’Onu si è rivolto alle autorità siriane chiedendo «la cessazione immediata di tutti gli atti di violenza » accanto a «urgenti riforme democratiche». È quanto si legge nel documento finale della diciassettesima sessione straordinaria del Consiglio, tenutasi ieri a Ginevra. Il rapporto parla di oltre 2.000 morti dallo scorso marzo. E contro Assad si muove anche i Paesi arabi, che chiederanno alla Siria di autorizzare un’indagine internazionale su eventuali crimini contro l’umanità commessi nel Paese.