Ban ki-Moon: "Inchiesta sulle bombe all'Onu"

Il segretario delle Nazioni Unite è a Gaza per valutare le condizioni dopo 22 giorni di guerra: &quot;Situazione straziante. Oltraggiosi gli attacchi agli edifici con l'egida dell'Onu&quot;. Quindi ha invitato Hamas e Israele a rispettare la tregua. <a href="/a.pic1?ID=322450" target="_blank"><strong>Frattini: serve uno stato palestinese unitario
</strong></a>

Gaza - "La situazione è straziante". Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite in visita a Gaza City che ha anche lanciato un appello a Israele e ad Hamas di assumere un atteggiamento di moderazione e rispettare il loro recente cessate il fuoco. Durante la visita Ban-ki Moon ha visitato alcune sedi locali delle agenzie dell’Onu presenti a Gaza, danneggiate durante l’offensiva Piombo Fuso condotta dall’esercito israeliano. Durante i 22 giorni dell’operazione militare sono stati uccisi circa 1.300 palestinesi, tra cui centinaia di civili. Al termine della visita a Gaza, Ban è atteso in Israele del sud per un tour nelle città colpite dai razzi di Hamas.

Inchiesta sui bombardamenti Ban ki-Moon ha chiesto l’apertura di un’inchiesta sul bombardamento israeliano di alcuni edifici delle Nazioni Unite in territorio palestinese. Poi ha spiegato che i responsabili del bombardamento degli edifici dell’Onu a Gaza "dovranno renderne conto alle autorità giudiziarie" competenti. Il segretario generale dell’Onu ha definito gli attacchi "oltraggiosi" e ha chiesto garanzie affinché ciò non debba mai più accadere. Durante i 22 giorni di combattimenti nella striscia di Gaza tra i militari israeliani e gli uomini di Hamas, l’aviazione di Tsahal ha colpito alcuni edifici con bandiera Onu, uccidendo almeno 40 persone.