Banca Carige apre in centro la prima boutique del credito

Il cliente (potenziale o già acquisito, fa lo stesso) va in banca, viene ricevuto da uno dei tre consulenti-specialisti del settore mutui e prestiti personali, ha modo di approfondire tutti gli aspetti del finanziamento che gli occorre, sia per la casa, sia per le spese di consumo - frigorifero, arredamento, o vacanze - e infine decide: se vuole stipulare il contratto, non fa altro che spostarsi di pochi metri, entrare nell’agenzia bancaria vera e propria, e perfezionare il prestito che diventerà operativo in un paio di giorni; se invece vuole definire il mutuo allo sportello vicino a casa, dove ha già il conto, oppure all’agenzia che preferisce, se ne va con la documentazione ricevuta e, soprattutto, con le idee chiare. È quanto promette il punto di consulenza di Banca Carige, inaugurato dal vicedirettore generale Carlo Arzani, dal responsabile della pianificazione Giglio e dalla responsabile dell’Ufficio marketing Giannelli nei locali di via Fieschi 55 rosso, accanto all’agenzia 6 dell’istituto. «Si tratta di uno sportello - ha spiegato fra l’altro Arzani - che consentirà di avere consulenze in modo riservato, una sorta di boutique di prestiti e mutui che si caratterizza come servizio aggiuntivo alle novanta agenzie che già abbiamo a Genova, per fornire con discrezione le informazioni che il cliente abituale ha difficoltà a chiedere nella filiale di abituale frequentazione». Allo sportello di via Fieschi (ne verranno aperti altri analoghi nelle maggiori località della Liguria) i cittadini troveranno personale con preparazione specifica nel settore della consulenza immobiliare, in grado di consigliare il prodotto più adatto ai singoli casi. Mutui e prestiti sono facilmente erogabili a lavoratori dipendenti, «mentre sui precari - assicura infine Arzani - si stanno studiando prodotti particolari e polizze assicurative che vadano incontro a perdita di lavoro o condizioni invalidanti».