La Banca Carige lancia lo «Stile Facoltà»

È stata siglata, tra la Banca Carige e l' Università di Genova, una convenzione finalizzata ad agevolare la gestione finanziaria dell'universo studentesco.
Erano presenti il Presidente di Banca Carige, Giovanni Berneschi, affiancato dal Vice Direttore Generale Vicario, Carlo Arzani, e il Magnifico Rettore, Gaetano Bignardi.
La firma sancisce un ulteriore rafforzamento del consolidato rapporto di collaborazione tra Università e Banca Carige, che gestisce per conto dell'Ente anche il servizio di cassa.
In virtù di tale accordo tutti i giovani studenti, in corso e fuori corso, potranno beneficiare di un conto corrente Carige denominato «Carige Stile Facoltà» che abbina ad un rendimento elevato (Tasso BCE meno 1,25%) l'assenza assoluta di spese per tre anni.
Successivamente, secondo le previsioni attuali, il canone diventa di 3 euro al mese ed include operazioni illimitate allo sportello, via internet, via telefono e con il bancomat, il servizio Online Family, gli assegni, il bancomat CarigeCash Europa, la carta prepagata Carige Easypay, il pagamento delle utenze domestiche, nessuna spesa postale, di liquidazione, o di estratto conto.
In virtù di un Protocollo d'Intesa tra ABI e Dipartimento per le Politiche giovanili e le attività sportive della Presidenza del Consiglio, a cui Banca Carige ha aderito, gli studenti meritevoli potranno ottenere il finanziamento «Diamogli credito», per soddisfare esigenze collegate alle proprie finalità di studio (pagamento tasse universitarie, iscrizione a corsi post laurea, locazione immobili, ecc.).
Si tratta di prestiti agevolati, con un importo che può arrivare sino a 6.000 euro e con un tasso massimo non superiore a 5,50%, ridotto al 5% per gli studenti ritenuti meritevoli per profitto, a condizione che lo studente sia in possesso di determinati requisiti di merito accertati dall'Università. Inoltre con Carige Stile Facoltà gli studenti potranno richiedere un prestito fino a: 1000 euro a tasso zero per l'acquisto di libri di testo
1550 euro a tasso zero per l'acquisto di un computer
10.000 euro al puro costo del denaro (tasso Euribor 6 mesi) per l'iscrizione all'università o a un master
20.000 euro per altri progetti di studio (corsi di lingua, informatica, ecc.). La convenzione prevede condizioni agevolate anche per tutto il personale dipendente dell'ente universitario.