Banca Carige triplica a Reggio Emilia

Banca Carige rafforza la propria presenza a Reggio Emilia con l'inaugurazione di una terza filiale: nei locali di Villino Vergnani (l’edificio liberty, con l’intervento dell'istituto, è stato accuratamente restaurato) si è svolta ieri la cerimonia di inaugurazione della filiale che si affianca alle agenzie già presenti in piazza del Tricolore e in viale Umberto.Per l’occasione il vicedirettore generale vicario di banca Carige Carlo Arzani, insieme ad altri esponenti della Direzione generale e al direttore del nuovo punto operativo, Paolo Conflitti, ha sottolineato l’interesse e la soddisfazione dell'istituto per l’espansione «in un territorio in costante incremento dal punto di vista urbanistico, demografico ed economico. Anche la nostra Banca - ha ricordato Arzani - può vantare una serie di primati, è stata infatti la prima ex Cassa di Risparmio a quotarsi in Borsa, tra le prime Casse di Risparmio a trasformarsi in società per azioni e dagli anni '90 ha compiuto il salto di qualità passando dalla condizione di banca regionale a banca nazionale. Ma siamo stati anche la prima banca ad aprire uno sportello completamente automatizzato, ad aprire uno sportello specializzato per clienti extracomunitari, nonché il primo gruppo ad avere una rete integrata di punti vendita bancari e assicurativi, ad aprire un punto web a disposizione della clientela e ad emettere una carta di debito con microchip. L'innovazione rappresenta quindi per noi un valore concreto, come è testimoniato anche - ha concluso il vicedirettore - dall'andamento del titolo Carige che, già nel 2004, è stato considerato uno dei 30 titoli più solidi. Anche quest'anno il Gruppo Carige ha conseguito brillanti risultati dal punto di vista economico, registrando il miglior bilancio della sua storia con un utile netto consolidato a fine 2007 di 204,8 euro, in crescita del 48,6% rispetto all'anno precedente».