Banca Imi cresce all’estero e fa più profitti

Banca Imi, banca d’investimento del gruppo Intesa, chiude i primi nove mesi del 2011 con il risultato netto positivo per 441 milioni, in crescita del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2010; il risultato della gestione operativa - si legge in una nota - si attesta a 711,4 milioni, in aumento del 17,5% sui primi nove mesi dell’esercizio precedente. Migliora anche il margine di intermediazione, salito nel periodo del 14,6% a 942,6 milioni. Il core tier 1 e tier total al 30 settembre 2011 si collocano entrambi al 10,6%.
«Banca Imi in quest’ultimo trimestre ha conseguito risultati molto positivi nonostante la volatilità e le difficoltà dei mercati». Così ha commentato Gaetano Micciché, direttore generale di Intesa Sanpaolo e amministratore delegato di Banca Imi, indicando per il prossimo futuro una maggiore presenza all’estero per assistere le imprese italiane in tutte le principali piazze mondiali.