Banca Intesa accelera l’uscita dal Sudamerica

Lieve rialzo in Borsa ieri per Banca Intesa (più 0,3%) che ha annunciato l’esercizio del suo diritto a vendere ad Abn Amro un terzo della propria partecipazione (pari all’11,58% del capitale) in Banco Abn Amro Real, la banca brasiliana precedentemente denominata Banco Sudameris Brasil e ceduta dall’istituto di credito nel 2003.
Banca Intesa, che otterrà in pagamento azioni Abn, mantiene in mano l’opzione per cedere un’altra tranche tra un anno e può liquidare tutto tra due anni. Inoltre un’opzione opposta le permette di ricomprarsi tutto in qualsiasi momento. Per l’attuale cessione Banca Intesa riceverà 10,3 milioni di azioni Abn Amro (circa 200 milioni di euro il controvalore) da iscrivere a bilancio tra le partecipazioni da trading. La notizia è stata valutata positivamente dal mercato poiché insieme alla possibile imminente cessione del Banco Wiese in Perù (il cui valore di libro è già prossimo allo zero), segna la definitiva fuoruscita di Intesa dall’area del Sudamerica.