Banca Intesa, il mutuo è cucito su misura

In caso di problemi è possibile sospendere i pagamenti fino a 6 mesi. Proposte per i neo-sposi

Nunzia Pagani

Aria di novità in Banca Intesa che ha di recente ampliato con due nuovi prodotti il proprio ventagli di mutui: «Mutuo Atipico» e «Mutuo 95». Cui si aggiunge «Promessa di mutuo», uno strumento per aiutare il cliente a scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze. Vediamoli nel dettaglio.
Quando il lavoro non è sicuro. Nato lo scorso mese «Mutuo Atipico» è un prodotto innovativo destinato ai lavoratori con contratto a tempo determinato, i cosiddetti «lavoratori atipici», per l’acquisto della prima casa: l’importo finanziabile massimo è di 200mila euro. Caratteristica del «Mutuo Atipico» è quella di essere stato studiato da Banca Intesa appositamente per questo tipo di lavoratori, che possono avere la necessità di interrompere temporaneamente il pagamento delle rate a causa della sospensione del rapporto di lavoro. Tanto che «Mutuo Atipico» è l’unico in Italia a consentire al lavoratore a tempo determinato di sospendere il pagamento delle rate per tre volte, aiutandolo così ad affrontare i disagi di un eventuale periodo di disoccupazione. Se durante il mutuo il lavoratore perde il lavoro, «Mutuo Atipico» permette infatti di sospendere il pagamento di un massimo di 6 rate mensili consecutive, allungando automaticamente la durata del mutuo senza penali o costi aggiuntivi di rinegoziazione. Sono inoltre consentite due ulteriori sospensioni, sempre fino a un massimo di 6 mesi ciascuna, per le quali scatta una copertura assicurativa che libera il cliente dal saldo delle rate.
«Mutuo Atipico» è inoltre caratterizzato dalla sicurezza della rata costante, unita alla convenienza del tasso variabile. L’importo della rata è definito all’inizio e rimane invariato per tutto il mutuo: in caso di rialzo dei tassi, infatti, la durata del mutuo si allunga mentre la rata è costante. Inoltre, il mutuo non prevede alcuna commissione per l’incasso delle rate o penali per l’estinzione anticipata totale o parziale. Per ottenere il mutuo è necessario che il lavoratore a tempo determinato abbia iniziato un impiego almeno 18 mesi prima della stipula del contratto, e che nei 18 mesi abbia effettivamente lavorato per almeno 12 mesi.
Piccolo anticipo per la casa. Altra novità nell’offerta di Intesa è «Mutuo 95». Un prestito in grado di finanziare fino al 95% del valore della casa. In un contesto di aumento dei prezzi degli immobili e di diminuzione della capacità di risparmio degli italiani Banca Intesa ha quindi cercato di venire incontro al crescente bisogno di capitale. «Mutuo 95» è particolarmente adatto per le giovani coppie e in generale per le famiglie che desiderano acquistare la prima casa pur non disponendo di un grosso capitale. Di fatto basta il 5% e Banca Intesa interviene per il restante 95%, fino a un massimo di 220mila euro. «Mutuo 95» è disponibile nelle tre tipologie: «Tasso Variabile», «Tasso Fisso» e «Sonni Tranquilli» (tasso variabile e rata costante).
Per scegliere meglio. Acquistare una casa è un processo solitamente lungo che può richiedere diversi mesi. In questo lungo e complesso iter Intesa ha pensato di aiutare i propri clienti con un servizio che agevola la ricerca del finanziamento più idoneo alle singole esigenze e fornisce garanzie sulla disponibilità della somma. Una volta definito l’importo necessario per finanziare l’acquisto della casa, è possibile recarsi in una qualsiasi filiale Intesa e richiedere gratuitamente la «Promessa di Mutuo». Si tratta di uno strumento attraverso il quale Intesa effettua una valutazione del cliente sulla base dei dati reddituali e dell’immobile dichiarati e si impegna a erogare il mutuo prescelto, alle condizioni pattuite per un periodo temporale predefinito, purché la successiva istruttoria documentale effettuata dalla banca per formalizzare il mutuo confermi i dati dichiarati dal cliente. Nella «Promessa di Mutuo» sono infatti riportate tutte le informazioni relative al mutuo e le relative condizioni economiche che restano valide per 6 mesi dal momento del rilascio di tale documento.
Il cliente Banca Intesa dispone quindi di un arco temporale di 6 mesi durante il quale può procedere all’acquisto dell’immobile con la tranquillità di avere a disposizione la somma di cui necessita. La novità consiste nella possibilità di conoscere da subito la somma a disposizione per acquistare la casa, e quindi di poter fare un’offerta al venditore, in quanto certo della disponibilità dell’importo necessario per l’acquisto della casa.