Banca Marche, due advisor

Dovrebbero essere due gli advisor che aiuteranno le tre Fondazioni bancarie che detengono il controllo di Banca Marche a delineare la strategia per il futuro dell’istituto di credito: vendere, conservare l’autonomia della banca, o stringere un accordo di partnership forte, mantenendo la governance sul territorio. La nomina è prevista per giovedì prossimo. Le Fondazioni di Pesaro, Macerata e Jesi potrebbero orientarsi su Crédit Suisse (voluto da Macerata) e Merrill Lynch, gradito a Pesaro.