La Banca Passadore festeggia il miglior bilancio in 120 anni

Risultati boom per l’esercizio 2007 della banca genovese Passadore, con un utile pari a 9,5 milioni di euro, il più alto nella storia dell’istituto, lunga 120 anni. Nel bilancio 2007, che verrà portato all’approvazione della prossima assemblea degli azionisti, i depositi raggiungono 1 miliardo e 325 milioni di euro (+9,4% rispetto al 2006), gli impieghi 829 milioni di euro (+11,2%), il totale della raccolta 4 miliardi e 461 milioni di euro (+4,4%). L’utile di 9,5 milioni (+18%), il più alto mai conseguito nella storia della banca, consente di proporre all’assemblea, oltre all’assegnazione a riserve per 4,5 milioni di euro, un dividendo unitario di 0,10 euro, con un aumento dell’11% rispetto all’esercizio precedente. Intanto è proseguito il piano di espansione: la nuova filiale di Firenze, operativa da gennaio sotto la responsabilità di Jean Luc Steinhauslin, membro della storica famiglia di banchieri fiorentini, «ha registrato - annuncia una nota della banca - già nei primi mesi di attività un avvio a ritmi assai sostenutie».