Banca Popolare Vicenza marcia verso la Bielorussia

Zonin firma un accordo con la locale Belagroprombank per accompagnare le imprese italiane nell'ex Paese sovietico

Sfumata la possibilità di espandersi in Emilia acquisendo Monte Parma, la Banca Popolare di Vicenza guarda all'estero. Il gruppo creditizio, presieduto dall'imprenditore vinicolo Gianni Zonin, ha firmato un accordo di partnership con la bielorussa Belagroprombank. L'obiettivo, sottolinea Vicenza, è «seguire al meglio le imprese italiane impegnate nell'attività di interscambio commerciale e di investimento in Bielorussia». In particolare, la partnership prevede una canalizzazione privilegiata dei flussi provenienti dalle importazioni ed esportazioni con l'Italia, una completa assistenza per la costituzione di società nei rispettivi Paesi, lo sviluppo congiunto di prodotti, servizi per l'import-export, oltre all'offerta di servizi di pagamento internazionale standardizzati, per rendere più veloce ed efficiente l'attività interbancaria.