Bancari deboli a Parigi

Andamento incerto alla Borsa di New York, dove i timori d’inflazione condizionano gli scambi. A un’ora dalla chiusura gli indici cedevano lo 0,5%. Bene Johnson & Johnson (più 4,1%) che sta per acquistare Guidant (più 8,4%). Tra le blue chip cedono General Motors (meno 2,2%) e Pfizer (meno 1,5%), mentre al Nasdaq crescono Amazon (più 5,5%) e Apple (più 2%). In Europa in crisi i titoli telefonici, all’annuncio di risultati negativi di Vodafone nel business giapponese: a Londra il titolo ha perduto fino al 10%, trascinando al ribasso le altre big europee. Contrastati i farmaceutici, con Altana che a Francoforte arretra del 6,7% dopo il ritiro di un farmaco; bene i bancari con Commerzbank in crescita del 2% dopo aver ottenuto il controllo della banca immobiliare Euroypo. Deboli a Parigi i titoli bancari: Crédit Agricole è scesa dello 0,84% e Bnp Paribas dello 0,66 per cento.