Banche Attali: invece che nazionalizzare si può «europeizzare»

In Europa invece che nazionalizzare le banche per salvarle si possono «europeizzarle». Lo ha detto ieri l’economista francese, Jacques Attali, a margine del Forum Economia e Risparmio organizzato dal gruppo Bpm, spiegando che i rischi si possono spostare a livello di Unione europea, in quanto la Ue «in sé non ha quasi debito, ha un deficit minimo rispetto al pil». A chi gli chiedeva se una simile operazione non richiedesse tempi lunghi, Attali ha risposto: «Quando il pericolo è ormai dietro la porta la gente è capace di correre veloce». «Le norme sulla sicurezza aerea sono efficaci in tutto il mondo. La Fifa è un governo globale implementato da un giorno all’altro. Perché non possiamo fare con la finanza, quello che abbiamo fatto con il calcio?», ha detto Attali. «Le banche non sono colpevoli» di quanto accaduto, - ha sostenuto tra l’altro l’economista - «il problema è che non era proibito loro quasi nulla. La crisi è una manifestazione di vita, libertà, ma in questo caso anche di mancanza di informazioni sul futuro».