Banche in frenata

Tira il fiato e respira Piazza Affari dopo diverse sedute con il tema Telecom sul tappeto a dare linfa al mercato. Così il Mibtel ha terminato in lieve calo dello 0,24% e l' S&P/Mib ha lasciato sul terreno lo 0,20% a 42.805. Dopo le corse dei giorni scorsi, sono scattati un po’ di realizzi su Telecom (meno 1,22% a 2,35 euro), mentre Pirelli ha invece tenuto (meno 0,14% a 0,8995). Giornata no per le principali banche in Borsa, forse per il possibile impegno in Telecom, forse per quello in essere per l'Opa Enel (meno 1,90%) su Endesa. In calo Mps dello 0,57%, Capitalia dell'1,28%, deboli Mediobanca (meno 0,43%) e Unicredit (meno 0,21%). In controtendenza, Intesa San Paolo (più 0,76%). In regresso Fiat (meno 0,75%) nonostante le parole di Marchionne sulla crescita degli utili. Tra gli assicurativi, bene Generali (più 0,91%). In picchiata la Roma (meno 6,25%) dopo la disfatta di Manchester. Ancora negativa Alitalia (meno 0,80%).