Le banche guidano il rialzo

Per France Telecom dati positivi

Chiusura in rialzo per Piazza Affari e per le Borse europee, spinte dai titoli tech e auto, nonostante l’andamento debole di Wall Street, che ha terminato la seduta in sensibile ribasso. Positivo il dato Usa sulla produttività manifatturiera, migliore delle attese. Il Mibtel ha guadagnato lo 0,8%, l’S&P/Mib lo 0,73. Oggi ad Atene si raduna la Bce, l’attesa è per tassi di interesse fermi al 4%. Tra le blue chip sotto i riflettori Mps, che ha messo a segno un guadagno del 5%. L’istituto senese avrebbe terminato in questi giorni con successo la sottoscrizione dell’emissione obbligazionaria subordinata da 2 miliardi riservata alla clientela retail lanciata il 13 aprile scorso per finanziare l’acquisto di Antonveneta. In spolvero anche Seat Pagine Gialle (+4,8%), Luxottica (+4,4%), StM (+4,4%) e Fastweb (+3,5%) che ha chiuso il primo trimestre con una perdita ridotta (-11 milioni) e con ebitda e ricavi in aumento. Alleanza ha chiuso in rialzo dell’1,9%: la società ha annunciato nel le dimissioni dell’amministratore delegato Ugo Ruffolo. Sul listino in luce IWBank (+7,1%), che ha chiuso il primo trimestre con un balzo dei profitti del 70% a 4,5 milioni, e Sorin (+5,9%) grazie a dati trimestrali migliori delle attese. Hanno chiuso in rialzo anche tutte le principali Borse europee, ma sotto i massimi di giornata dopo l’inversione di marcia di Wall Street. Londra guadagna lo 0,74%. Male il minerario Antofagasta (-4,5%) e Old Mutual (-3,4%). In deciso rialzo Carphone WareHouse (+6,9%) e Wolseley (+6,4%). In crescita dello 0,84% Francoforte con Henkel (+5,7%), mentre Parigi è salita dello 0,68%. Bene France Telecom (+0,9%), spinta dai dati trimestrali migliori delle stime.