Le banche guidano la riscossa

Sale Unicredit Citigroup brilla negli Usa

Piazza Affari rimbalza trovando forza dalla tenuta di Wall Street e dai buoni dati aziendali americani. Gli indici della Borsa milanese hanno recuperato le perdite della vigilia in una giornata in cui ha prevalso l’ottimismo anche per le buone notizie sul fronte dei conti provenienti sia dall’estero sia dall’Italia con Nokia e Fiat.
L’indice S&PMib è salito del 3,94% e il Mibtel del 3,68%. Lieve rialzo invece per l’AllStar +0,73%. Fiat rimbalza del 3,5%. Pioggia di acquisti sui titoli che avevano sofferto di più come Prysmian e Saipem che terminano in rialzo del 6% e del 6,69%. Tenaris, la migliore dell’SPMib, balza del 7,17%. StMicroelectronics avanza di oltre il 5% galvanizzata dai conti di Nokia. Forti anche i bancari con Unicredit, la migliore tra le big con +5,28%, seguita da Banco Popolare con +5%. Tra gli assicurativi denaro su Fondiaria Sai (+4,9%).
Cedono nel finale Unipol (-0,94%): i trader parlano di un placement di titoli da parte di una banca d’affari, e Atlantia (-0,38%), che aveva resistito all’ondata di vendite. In Europa a fare meglio tra tutte è stata Parigi (+6,01%), al fianco di Francoforte (+5,93%) e della più piccola Madrid (+6,95%).
Tra i migliori i bancari con il gigante svizzero Ubs che ha strappato l’8,1%, e la francese Axa (+10%). Positivi anche gli indici di New York con il Dow in recupero dello 0,70 e il Nasdaq dell’1,8. Mette a segno un deciso rialzo Citigroup, tra i titoli più provati dalla crisi dei subprime (+3,6%) mentre soffre eBay (-6%) per la previsione di risultati inferiori alle attese. Tra i tecnologici bene Qualcomm (+9%) e Symantec (+11%) mentre continua la discesa di Apple (-3%).