Banche prese d’assalto per le banconote olimpiche

Senza Mao, ma con lo stadio olimpico: le speciali banconote emesse dalla Bank of China per commemorare i Giochi sono andate a ruba in tutto il Paese. I sei milioni di biglietti stampati dalla zecca cinese, dal valore di 10 yuan (circa 90 centesimi), sono andati esauriti in meno di un’ora: mercoledì era il primo giorno di vendita e davanti alle filiali delle banche si sono formate lunghissime code. E non solo perché tutti volevano il loro «pezzetto di storia», ma anche perché - secondo i numismatici - varrebbero già 30 volte più del taglio nominale.