Il banchiere Ponzellini e il summit dei sorrisi con Tremonti e Bossi

Un insolito quadretto quello di mercoledì scorso alla buvette della Camera. Nel pomeriggio ha fatto la sua comparsa in Transatlantico il banchiere Massimo Ponzellini, presidente della Banca Popolare di Milano. Dopo una serie di saluti con molti deputati, il 59enne manager bolognese, sposato e padre di tre figlie, si è fermato alla buvette con il ministro dell’Economia Giulio Tremonti e col ministro delle Riforme Umberto Bossi. Oltre al senatùr e al titolare dei cordoni della borsa del Paese, facevano parte del gruppo anche la deputata Pdl Melania Rizzoli, amica di Ponzellini, e Francesca Martini, sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali. Ignoto l’argomento del «dibattito del bancone», ma doveva essere un tema che vedeva tutti d’accordo. Perché tutti i partecipanti, tra un bicchiere di succo d’arancia e una manciata di mandorle tostate, sorridevano moltissimo.