Il Banco Popolare aumenta l’utile Riparte l’ex Bpi

Il Banco Popolare ha chiuso il semestre con un utile netto di 391 milioni, in crescita del 42,6% rispetto ai 275 milioni del 2007. L’utile ricorrente del secondo trimestre è salito del 10% rispetto al primo trimestre 2008 e del 22,1% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Riparte anche la controllata Banca Popolare di Lodi che nel semestre centra un «significativo risultato positivo (68 milioni l’utile ricorrente)» dopo otto semestre consecutivi in rosso. L’istituto di Carlo Fratta Pasini conferma «il raggiungimento dei risultati» indicati per quest’anno nel piano triennale», pur in presenza «di un quadro interno e internazionale di forte incertezza». Gli obiettivi saranno raggiunti grazie «alle dinamiche dell’attività ricorrente» e il rilancio dell’ex Bpi. A fine anno il gruppo raggiungerà un Tier1 ratio del 7,4%. L’ad Fabio Innocenzi ha escluso la cessione del Creberg.