Bancomat clonati Arrestati quattro romeni

Quattro romeni sono stati arrestati sabato in due diverse occasioni dai poliziotti delle volanti perché sorpresi a posizionare i cosiddeti «skimmer» per clonare la carte bancomat. Il primo episodio è accaduto in via Bocconi. Due immigrati sono stati notati da un passante che ha fatto intervenire gli agenti che li hanno arrestati. L’apparecchio era costituito da un telefono cellulare, con collegate alcune batterie, e da un dispositivo per carpire i dati dalle carte. Era stato posizionato in alto per riprendere la tastiera. Il secondo episodio è invece accaduto in via Santa Margherita. Anche qui ad agire due romeni che sono stati visti da un poliziotto non in servizio il quale ha fatto intervenire i colleghi che li hanno arrestati. «Spesso - sottolineano i poliziotti - a rendersi protagonisti della clonazione sono ingegneri romeni che in Italia non hanno occupazione». Ad accomunare i quattro romeni arrestati è il fatto che avessero due auto intestate a un pregiudicato italiano.