Bancomat clonati: indagati 5 romeni

Cinque romeni sono stati indagati a piede libero con l’accusa di clonare bancomat e carte di credito. La banda era a bordo di una Mercedes, fermata dagli agenti della squadra mobile intorno alle 17.30 in via Cenisio per un normale controllo. Nella vettura sono stati trovati vari strumenti utilizzati per lo «skipping»: una telecamera per riprendere il codice segreto digitato dall’utente dello sportello, una fessura fittizia da sovrapporre a quella del bancomat, un lettore di banda magnetica e un computer che doveva servire a trasmettere, via mail, i dati raccolti a un altro terminale. I cinque erano inoltre in possesso di varie carte di credito Visa, una delle quali intestata a una banca ungherese.