Bancomat clonati: romeno in manette

Un romeno di 33 anni è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Fiumicino perché sorpreso in possesso di tre carte di credito contraffatte e una ricevuta da cui risultava un tentativo fallito di acquisizione di denaro da uno sportello bancomat. Le indagini sono scaturite in seguito a circa 150 denunce. Tre mesi fa, nell'ambito della stessa operazione, era stato arrestato un altro romeno e denunciati un suo connazionale e un italiano per clonazione di carte. Sequestrati nel corso dell'intera indagine computer, programmi di clonazione, attrezzature elettroniche, codici e circa 30 tra carte di credito e bancomat, oltre a quattro impianti modificati per clonare i supporti presso due supermercati, un distributore di benzina e un ufficio postale.