La band più amata dai registi

Chi lo avrebbe mai detto che i Morcheeba avrebbero avuto la possibilità di sopravvivere a lungo anche dopo la dipartita della brava lead singer Skye? Nessuno, e invece eccoli qui a ritornare di nuovo sulle scene con un nuovo tour che si accompagna all’uscita del nuovo disco che è il quarto per la band inglese che ama mescolare trip-hop e pop.
Definita la band più cool degli anni Novanta. A tre anni di distanza dal disco precedente, i Morcheeba tornano con un nuovo album, Dive Deep. La band inglese mantiene l’impronta del duo fondatore. I fratelli Ross e Paul Godfrey, autori dei testi e delle musiche, allargano il campo d’azione, aprono a collaborazioni di artisti incontrati su internet e producono nuove atmosfere in un album dal sapore blues, che si allontana un po’ dal genere trip-hop che li ha caratterizzati nel tempo.
Nell’album c’è anche una cover dello scozzese John Martin, Run Honey Run. Molti li hanno conosciuti per il loro brano più pop: Rome wasn't built in a day. I registi cinematografici amano le atmosfere che riescono a creare: Trigger hippie è nella colonna sonora di Nemico pubblico, Tape loop in L’amore dell’anno, On the Rhodes in Traffic, World looking in in Family man.
I Morcheeba saranno in concerto sabato sera al Teatro Sociale di Mantova (a partire dalle 21 ingresso dai 25 ai 46 euro), mentre il lunedì successivo saranno in scena a Milano al Teatro Smeraldo (dalle 21, ingresso da 29 a 50 euro).