«La Banda» di Kolirin suona nel deserto

Una chicca per cinefili il film di questa sera ai chiostri dell’Umanitaria (via San Barnaba 48). Arianteo proietta «La Banda», piccolo e delizioso primo film per il cinema del regista israeliano Eran Kolirin. In un tempo non molto lontano, una piccola banda musicale della polizia egiziana arrivò in Israele. Erano venuti per suonare ad una cerimonia, ma a causa della burocrazia, della sfortuna o per qualche altra ragione, sono arrivati all'aeroporto senza trovare nessuno che li aspettasse. Hanno cercato di cavarsela da soli, finendo per ritrovarsi in una piccola cittadina israeliana desolata e dimenticata, nel cuore del deserto. Una banda che si perde in una città dispersa nel nulla. Poche persone se lo ricordano, non è poi così importante.