Banda larga Calabrò: «La rete Ngn può costare fino a 18 miliardi»

«Il costo della fibra ottica (la rete Ngn di nuova generazione) estesa in tutta l’Italia sarebbe dagli 8 miliardi, oltre i 13, fino a 16-18». Lo ha detto il presidente dell’Agcom Corrado Calabrò. «Si potrebbe cominciare con una cablatura a macchia di leopardo nei distretti industriali, ad esempio. Ma ancora non si capisce chi deve fare questo lavoro - ha proseguito Calabrò -. Finora hanno fatto più gli enti locali che i gestori. Ma se l’ente locale mette la fibra ottica nessuno la utilizza perchè non è collegata. È mancato finora un progetto industriale». Calabrò ha ricordato l’importanza della banda larga.«Noi stiamo perdendo i collegamenti con i Paesi che hanno investito moltissimo in questo settore - ha aggiunto -. Gli Usa hanno messo 36 milioni di dollari. Lo Stato da noi non può farlo perchè nella Ue non è consentito. Lo potrebbe fare la Cassa Depositi e Prestiti con prestiti a tassi agibili. Purtroppo il progetto da noi va a rilento perchè mancano i fondi e Telecom, il gestore ex-monopolista, ha pochi soldi da investire. Ma il 2010 dovrà per forza essere l’anno della svolta».