Banda larga, via al progetto Vodafone in mille comuni

Con la copertura dei primi 4 Comuni, distribuiti su tutto il territorio nazionale, parte in anticipo il progetto per portare la banda larga in un Comune al giorno nei prossimi tre anni, fino a un totale di 1000

Da oggi la banda larga di Vodafone arriva a Pallare (Liguria), San Pietro Viminario (Veneto), Noepoli (Basilicata) e Suni (Sardegna). Pallare, Comune in provincia di Savona, ha 972 abitanti; San Pietro Viminario, Comune in provincia di Padova, ha 2957 abitanti; Noepoli, Comune in provincia di Potenza, ha 1024 abitanti; Suni, Comune in provincia di Oristano, ha 1137 abitanti. Con la copertura dei primi 4 Comuni, distribuiti su tutto il territorio nazionale, parte in anticipo il progetto «1000 Comuni», per portare la banda larga in un Comune al giorno nei prossimi tre anni, fino a un totale di 1000.Vodafone Italia, primo operatore privato ad investire in modo massiccio per coprire le zone del Paese ancora in digital divide, ha accelerato il piano di investimenti da oltre 1 miliardo di euro per portare la banda larga via radio in tutta Italia. «Abbiamo già ricevuto segnalazioni per oltre 1000 Comuni - afferma Paolo Bertoluzzo, Amministratore delegato di Vodafone Italia - e per questo abbiamo deciso di partire con anticipo rispetto alla tabella di marcia che prevede la copertura di un Comune al giorno, raccogliendo le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni locali. Siamo orgogliosi di coprire i primi 4 Comuni - ha aggiunto Bertoluzzo - convinti che oggi, con la diffusione dei più moderni servizi e strumenti di comunicazione, tutti debbano poter fruire delle potenzialità di internet. Questo sarà reso ancora più agevole grazie al provvedimento adottato dal ministero dello Sviluppo Economico e dall'Autorità per le Garanzie delle comunicazioni - ha concluso Bertoluzzo - che ha consentito di utilizzare le frequenze più efficienti del 900 MHz per l'Umts portando l'Italia tra i Paesi più avanzati d'Europa nell'uso dello spettro».