La banda del machete in aula: «Quel giudice va ammazzato»

La Banda del Machete minaccia di morte il pubblico ministero in aula durante l'udienza. È avvenuto nel corso di un processo di fronte alla quinta sezione penale del Tribunale di Milano, che vede una donna imputata con l'accusa di avere spezzato le tibie alla figlia neonata nella culla. Una vicenda che coinvolge anche il suo ex compagno, Bustan Astudillo, un ecuadoregno appartenente alla gang dei Latin Forever. L'uomo sta scontando una pena a 12 anni di carcere per rapina, tentato omicidio con una lama lunga 20 centimetri e stalking. Dopo la separazione dalla donna, attualmente imputata nel processo per le lesioni riportate dalla bambina di lei, Astudillo si era recato infatti nella comunità di accoglienza nella quale si trovava l'ex compagna e aveva minacciato (...)