Banda di nordafricani «estorce» l’elemosina

«Elemosina vessatoria» così viene definito dalla polizia del commissariato Centro di Genova un nuovo fenomeno che negli ultimi tempi ha interessato i vicoli della zona commerciale di San Bernardo, nel centro storico, dove a chiedere l'elemosina ai passanti sono gruppi di 10-15 nordafricani, perlopiù minori.
Maghrebini che sembrano essersi concentrati numericamente a Genova con l'avvicinarsi dell'apertura delle Olimpiadi di Torino, e forse in arrivo proprio dal capoluogo piemontese divenuto inospitale per la massiccia presenza delle forze dell'ordine. Le aggressioni ricalcano tutte le stesse modalità: coltello alla gola per ottenere dalla vittima portafogli e telefono cellulare. Poi sono arrivati i danneggiamenti ai negozi ed infine i gruppi che accerchiando i passanti e chiedono insistentemente del denaro.
Per arginare la situazione, la questura ha messo in atto una serie di servizi di controllo del territorio. Sulla zona ora insistono infatti pattuglie in divisa di notte e di giorno, oltre alla vigilanza di una volante.