La Bandabardò si dà alla Birra

Marco Guidi

Un tour estivo su e giù per la Penisola, un singolo lanciato in esclusiva per Radio Deejay a luglio (e ora in onda su tutte le frequenze di Italia) e un doppio album in uscita domani. Che dire, la Bandabardò è ufficialmente tornata, due anni dopo Tre passi avanti, puntando su tre fronti.
In fatto di marketing, i sette membri della formazione toscana sembrano non aver nulla da imparare. Ma la musica? Non c’è di che preoccuparsi. Non hanno dimenticato, infatti, il sound che li ha resi famosi anche all’estero. Cioè il solito, amato mix di ballate, percussioni e canzoni da strada.
Una buona occasione per saperne di più sulla nuova fatica della band di Enrico “Erriquez” Greppi e Alessandro “Finaz“ Finazzo si presenta stasera a Trescore Balneario, all’interno del Parco Le Stanze. Concerto gratuito, dalle 21, per la Festa della Birra.
Fuori Orario, il doppio cd che sarà venduto al prezzo di un unico disco, è in realtà più un regalo ai vecchi fan del gruppo che un balzo nel futuro o nella sperimentazione. Quattro i brani inediti. Il resto, invece, è una raccolta dei successi, in versione acustica o live, di tredici anni di attività. Da quando, nel marzo del 1993, prese vita da un’idea di Greppi la Bandabardò. Un progetto nato, almeno inizialmente, con l’intento di portare sul palco l’atmosfera goliardica delle “cantate tra compagnoni”, dove intonati e non si esibiscono senza pudore per ore e ore, incuranti di critici e giurie. E che presto ha coinvolto diversi interpreti e strumenti di prima fascia: Orla alla chitarra acustica, Don Bachi al contrabbasso, Nuto alla batteria, Ramon ai fiati e alle percussioni, solo per citarne alcuni.
Proprio per parlare dell’evoluzione della banda toscana dal primo disco («Il circo mangione», 1996) al presente, la Bandabardò sarà ospite a «Village», il contenitore musicale di RadioUno.
Bandabardò, Festa della Birra, Parco Le Stanze, Trescore Balneario (Bergamo), ore 21, ingresso libero