Banditi armati attaccano campo safari in Kenya

da Nairobi

Alcuni uomini armati hanno attaccato nella notte tra ieri e l’altro ieri un lussuoso campo safari nella celebre riserva del Masai Mara, nell'ovest del Kenya, rubando passaporti e denaro a turisti americani e britannici. Lo hanno reso noto fonti della polizia che stanno cercando i responsabili per evitare ripercussioni sul turismo d’élite nel Paese.
Pochi minuti dopo la mezzanotte sei uomini armati di Kalashnikov Ak-47 e di machete hanno fatto irruzione nel campo Mara Porini derubando i turisti alloggiati in due delle sei tende che compongono il campo. «Stiamo indagando e seguiamo una pista che potrebbe condurre ad arresti», ha dichiarato Joshua Keyum, capo della polizia di Narok, una città situata a circa 220 chilometri a sud-est della capitale Nairobi.
I quattro turisti britannici e i cinque americani si erano recati nel Masai Mara per assistere all'immensa migrazione annuale degli gnu provenienti dalla Tanzania, che di solito avviene nel mese d'agosto.
Il campo Mara Porini, dove una stanza costa 330 euro a persona per notte, è uno dei più esclusivi del Kenya.